Perché un laboratorio di fotografia a scuola?

La macchina fotografica è uno scrigno colmo di potenzialità. Può essere utilizzata per documentare, o come un formidabile strumento attraverso il quale esprimere la propria creatività; per arricchire l’esperienza dello spazio, o come un modo di indagare e
reinterpretare la realtà.

La fotografia diventa pretesto al servizio della didattica, diventa “terzo occhio” dei ragazzi che usano la macchina fotografica come fosse una lente d’ingrandimento sul mondo. Un bell’esercizio per dei bambini o ragazzi spesso abituati a consumare e vivere gli spazi con frenesia.

Un modo per scoprire e scoprirsi, per soffermarsi e andare oltre, per acquisire consapevolezza, per mostrarsi e mettersi in gioco. Un mezzo ed uno strumento capace di coinvolgere ed entusiasmare anche chi, con altri linguaggi, è più in difficoltà.

Da questi spunti prende piede il PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA FOTOGRAFIA, grazie alla collaborazione dell’esperto David Ciardi, cui hanno partecipato le classi prime e seconde della Scuola Secondaria di I grado di Lucignano e Marciano della Chiana.

Visiona l’ebook realizzato